Trezzone

Casinò Campione, ricorso per riaprirlo

"Non abbiamo una lira, ma lotteremo per normalizzare Campione, costi quel che costi": lo ha detto il sindaco di Campione d'Italia, Roberto Salmoiraghi, nel pomeriggio in una conferenza stampa aperta anche ai dipendenti comunali e del Casinò dopo il fallimento della società di gestione della casa da gioco, che rischia di far saltare in aria anche il Comune che ne è unico azionista. Salmoiraghi non intende dimettersi. Fra i suoi obiettivi quello di far riaprire il Casinò, dopo che i curatori fallimentari hanno denunciato l'impossibilità di farlo per ragioni normative. E per questo motivo ha annunciato un ricorso in Corte d'Appello in tal senso, ma chiede soprattutto un decreto ministeriale che possa consentire la ripresa dell'attività. Il primo cittadino ha inoltre annunciato un forte piano di risanamento delle finanze comunali, che coinvolgerà l'80% dei 102 dipendenti municipali.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie